R’lyeh risorge! – R’lyeh rises again!

L’anno è il 1998. Vagando per le strade di Milano, sbuco in un negozio di giochi nel quale troneggia una scatola con una bella ed evocativa illustrazione in copertina, contenente la “miniatura” del Grande Cthulhu in… persona, diciamo. La mia brama cresce fino al Gennaio dell’anno successivo, quando nelle mie tasche ho abbastanza moneta sonante da investire in questo idolo pagano dallo sguardo e dal prezzo poco amichevoli.

Ricordo di aver dipinto il Grande Antico piuttosto celermente, per i miei standard, e di aver pianificato da subito la realizzazione di un piedistallo, ma poi mi sono fatto prendere la mano e R’lyeh è cresciuta fagocitando spazio e trasformandosi in un vero e proprio diorama.

Le foto sono relative al modello nella sua forma attuale. Una prima versione, priva di sfondo, risale al lontano 1999. Ho restaurato il tutto, ridipinto alcune parti, aggiunto nuovi elementi e terminato sfondo e teca in tempi più recenti, concludendo il lavoro nell’agosto del 2006.

The year is 1998. Wandering the streets of Milan, I came to a boardgames store in which a box with a beautifully and evocatively illustrated cover stands. The box contains the “miniature” of the Great Cthulhu in … well… person. My desire grows until January of the following year, when I have enough cash in my pocket to invest in this pagan idol with unfriendly look and price.

I remember I painted the Great Old One rather quickly, considering my standards, and I had planned the construction of a pedestal from the start, but then I got carried away and R’lyeh grew up eating up space and becoming a diorama.

The pictures are related to the model in its present form. A first version, without background, dates back to 1999. I restored the whole diorama, repainted some details, added new elements and finally I completed background and display case in more recent times, finishing the job in August 2006.

Stone

Una miniatura di Deadlands risalente a molti anni fa. Probabilmente dipinta nei primi anni del 2000. Inizialmente scelsi una tinta violacea per il viso, ma ripresi la miniatura alcuni mesi dopo, ridipingendone la pelle con il colore attuale.

A Deadlands miniature dating back many years. Probably painted in the early 2000s. I initially chosed a purple color for the face, but few months later I decided to continue painting the miniature, using the current color for the skin.

 

 

 

Pike Bishop

Questa miniatura mi sembrava la più adatta a rappresentare il minatore misantropo Pike Bishop, un personaggio ideato e interpretato da mio cugino Sergio durante le nostre partite a Deadlands.

This miniature seemed to me the most suitable to represent the misanthrope miner Pike Bishop, a character created and played by my cousin Sergio during our Deadlands‘ games.

Abigail Brimstone Scott

Dopo Clint Masterson è la volta di un’altra miniatura di Deadlands: The Great Rail Wars. Ho dipinto Abigail per rappresentare l’omonimo personaggio interpretato da mia moglie Paola nel gioco di ruolo di Deadlands; il nome del personaggio è una sua idea.

After Clint Masterson is the turn of another miniature of Deadlands: The Great Rail Wars. I painted Abigail to represent the eponymous character played by my wife Paola in the role-playing game Deadlands. The name of the character is an idea of my wife.

Clint Masterson

Nel lontano 1997, la benemerita Pinnacle Entertainment diede alla luce un interessante wargame che permette di inscenare, con l’aiuto di alcune miniature già incluse nella scatola e di altre acquistabili separatamente, delle schermaglie tra posse di pistoleri assoldati dalle agguerrite compagnie ferroviarie, creature mostruose e non morti di varia specie. A fare da sfondo al tutto è l’affascinante ambientazione western/horror/steampunk del gioco di ruolo Deadlands. Quelle che seguono sono alcune immagini di una delle miniature contenute nella scatola che ho provveduto a dipingere e battezzare.

In 1997, meritorious Pinnacle Entertainment Inc. gave birth to an interesting wargame that allows to play skirmishes between posse of gunmen hired by fierce railway companies, monsters and various species of undead. The game take advantage of some miniatures included in the box, and of others sold separately. The background is the fascinating western/horror/steampunk role-playing game Deadlands. You can find below some picture of one of the miniatures included in the box painted and baptized by myself.